Piccolo viaggio a Km0: il mio dhal

05 novembre 2018

Perché Dhal?


L'India coi suoi sapori e profumi ha fortemente influenzato il mio modo di cucinare, ma soprattutto come lavoro i cibi e le spezie. 
Nonostante i sapori indiani non sempre siano presenti nella mia tavola, di sicuro il sapiente uso delle erbe aromatiche e delle spezie che si è sviluppato nel Subcontinente, mi è rimasto impresso e orienta ogni mio gesto, che si tratti di adoperare il cardamomo o il finocchietto, la curcuma o la cannella.

Ingredienti per 4


4 tazze da tè di lenticchie 
(in questo caso ho adoperato delle lenticchie di Castelluccio di Norcia, in Umbria, ma la ricetta si presta a essere sperimentata con altre lenticchie ... e anche con altri legumi!).

1 spicchio di aglio
1 cipolla dorata di piccole dimensioni
1 cucchiaino di curcuma in polvere
1 cucchiaio di fieno greco
1 peperoncino secco piccolo
4 cm di radice di zenzero fresca 
1 cucchiaio di semi di nigella
1/2 cucchiaino di cumino in polvere
un pizzico di noce moscata
1 cucchiaino di coriandolo secco in polvere
un pizzico di cannella
3/4 grani di pepe nero
1 foglia di alloro 
Olio di semi di girasole bio

Un rametto di timo per decorare

Procedura


Tritare la cipolla e l'aglio finemente. Mettere sul fuoco una pentola dal fondo spesso. Quando è calda, versare 5 cucchiai di olio di semi di girasole biologico, l'alloro, il pepe, il fieno greco, la nigella e mescolare continuamente per 2/3 minuti. Si inizia con queste spezie perchè essendo semi e foglie coriacee, si dà loro il tempo di rilasciare gli olii essenziali prima di versare il resto delle polveri che, se messe assieme fin dall'inizio, rischierebbero di bruciare. Trascorso il tempo, versare il resto delle spezie e mescolare nuovamente per altri 2 minuti (abbassando il fuoco se necessario). Portare a ebollizione 1 litro di acqua. Aggiungere il trito di aglio e cipolla, rosolare per altri 5 minuti e versare infine le lenticchie. Mescolare bene e coprire con l'acqua calda. Mettere il coperchio e lasciar cuocere a fuoco basso per circa 35/40'. 
Servire caldo con alcune foglioline di timo fresco.

Buono abbinato con del riso basmati.

La triade Dhal, riso basmati e pane (Naan, Roti, Chapati o altro) compongono il Thali base, piatto che è alla base della cucina indiana.
Ricetta: Piccolo viaggio a Km0: il mio dhal

Cookeneim è chef a domicilio, catering vegano a Venezia.
Un progetto di cucina di Francesca Luise.

Scopri ricette · ingredienti